Come un influencer può cambiare il tuo business

influencer

Come arrivare a ROI? Dove trovare gli influenzatori? Quanto costano? Quanto tempo è necessario arrivare al successo? Questo e altro nel nostro articolo.

 
In un’epoca in cui tutto è online e i consumatori acquistano in base ai suggerimenti di coloro che rispettano o ammirano, avere il giusto influenzatore sul mercato del prodotto può avere un impatto sulle vendite e sul successo della tua azienda. In effetti, il 49% degli intervistati in un sondaggio ha ammesso di “fare affidamento su influenzatori per consigli sui prodotti”, mentre il 40% degli intervistati ha dichiarato di aver “acquistato qualcosa online basandosi sul vederlo utilizzato da un influencer dei social media su Twitter, YouTube, Instagram o Facebook. “
 

Chi sono gli influencer e cosa fanno?

 
Essenzialmente sono persone che hanno la capacità di influenzare le opinioni o le decisioni di acquisto del pubblico in target grazie alla loro autorità, conoscenza, posizione o relazione con il loro pubblico.
Gli influencer che sono in grado, grazie alle spiccate capacità narrative e al loro appeal presso la community di utenti che li seguono, di farsi notare molto più di quanto non riesca a fare l’azienda stessa con i suoi post, video, ecc.
 
L’uso degli influencer nel tuo marketing è una pratica piuttosto efficace che ti permette di costruire le relazioni con le persone e avvicinarle al tuo ambiente, coinvolgerle nella tua realtà .
Sono anche considerati i nuovi attori delle strategie di marketing di aziende che cercano di veicolare un messaggio più credibile.
 
Un influencer può raggiungere i consumatori tramite blog e social network, può avere un pubblico piccolo o grande, ma la chiave è che stanno raggiungendo persone che il tuo marchio potrebbe non essere in grado di raggiungere.
Social media influencer

Social media influencer

 
Gli ultimi dati mostrano che oltre 3 miliardi di persone usano attivamente i social media, il 40% della popolazione mondiale. Quindi inevitabilmente le persone guarderanno alle influenze nei social media per guidarle nel processo decisionale.
 
Questi influenzatori hanno costruito una reputazione di conoscenza e competenza su un particolare argomento: pubblicheranno regolarmente sui canali dei social media e avranno un ampio seguito di persone coinvolte che ascolteranno le loro opinioni, creeranno tendenze e incoraggeranno i follower ad acquistare.
 

Possiamo classificare la maggior parte degli influencer in 4 categorie:

 

1. Celebrità

L’influencer marketing è nato dall’approvazione di celebrità: questi sono gli influencer originali e hanno ancora un ruolo da svolgere. Il costo di una campagna di influencer che utilizza una celebrità può essere enorme e, pertanto, poiché altri influencer sono cresciuti, questo tipo di marketing di celebrità tradizionale per le aziende più piccole non è un’opzione. Pensa a George Clooney e Nespresso: contratti multimilionari e una relazione a lungo termine.
 

2. Esperti del settore e leader di pensiero

Questa serie di influencer ha guadagnato rispetto a causa della loro posizione, qualifiche o esperienza su un argomento. Questi esperti includono giornalisti, accademici ed esperti del settore.
 
Ottenere l’attenzione di un giornalista per una prestigiosa pubblicazione che scrive in modo positivo sul tuo marchio o sul tuo prodotto è una vittoria enorme in quanto generalmente si tratta di un servizio gratuito. I leader del settore e coloro che hanno una leadership di pensiero e ora hanno le stesse probabilità di essere presenti nei post di blog e nelle campagne sui social media come nei media tradizionali. Un esempio ? Luciano Onder, un giornalista, conduttore televisivo, divulgatore scientifico e accademico italiano – il caso di studio ” Coronavirus”

3. Blogger e creatori di contenuti

Il termine “blogger” è un sostantivo derivato dal termine “blog”. Un blog è una rivista o un sito Web online con contenuti pubblicati di frequente. Un blogger condivide le proprie idee, i propri pensieri e la propria scrittura online. Ci sono molti blog altamente influenti là fuori e se un blogger popolare menziona positivamente il tuo prodotto in un post, può portare i follower del blogger a voler provare il tuo prodotto. Anche i vlogger (video blogger) e gli utenti di YouTube sono ora estremamente influenti.
La chiave è che tutti hanno creato seguaci considerevoli in settori specifici come la moda, il trucco, la musica, lo sviluppo personale e la salute. Tutti ormai sappiamo cosa fa Chiara Ferregni vero?

4. Microinfluencer

I micro-influenzatori sono persone comuni che sono diventati famosi per la loro conoscenza di alcune materie specialistiche e hanno acquisito un considerevole social media in seguito a quella nicchia. Ricorda, non è solo il numero di follower che indica un livello di influenza, è la relazione e l’interazione che un micro influencer ha con i suoi follower.
 
Lavorando su scala ridotta, i micro-influenzatori possono diffondere una campagna su un’area più ampia. Per sfruttare la potenza di un micro influencer, devi prima convincere l’influencer del tuo marchio o il valore del prodotto – e gli influenzatori sono spesso esigenti su chi lavorano. Alcuni sono felici di promuovere un marchio gratuitamente, mentre altri si aspettano una forma di pagamento, spesso un campione gratuito del prodotto stesso.

Cosa sappiamo di influencer agency italia ?

 
È ora arrivata una nuova generazione di agenzie di marketing che collega marchi e influenzatori sociali, aiutandoti a far crescere il tuo pubblico attraverso la collaborazione con persone affini. Alcune aziende preferiscono un approccio fai-da-te costruendo gradualmente relazioni con gli influenzatori. Tuttavia, questo può essere un processo lento e richiede molto tempo ed energia: l’opzione dell’agenzia offre una soluzione più costosa per fornire campagne di marketing di influencer globali.
 
Sui social le persone imparano a conoscere i brand, diventano loro fan, seguaci e perfino brand advocate. Perché fan e follower possono diventare clienti.
Progettare iniziative per coinvolgere con eventi ed esperienze studiate su misura? Sono momenti preziosi … sapere come sfruttarli al meglio per dar vita a contatti solidi e proficui che generano risultati tangibili può rivelarsi la strategia vincente e vale la pena farci un pensiero.
definire obiettivi

Prima di cercare un influencer definisci bene i tuoi obiettivi

 
Non ha senso impegnarsi nel marketing degli influencer solo perché hai letto da qualche parte che era alla moda. Devi sapere PERCHÉ stai realizzando la tua campagna di marketing per influencer. Ciò influenzerà il modo in cui misurerai il successo della campagna, nonché la tua scelta di influenzatori.
 
Devi associare ciascuno dei tuoi obiettivi a un particolare indicatore di prestazioni chiave (KPI). Altrimenti, come hai potuto misurare il successo della tua campagna?
 

Gli obiettivi tipici (con i KPI associati) includono:

 
  • Aumentare il numero di visitatori che arrivano al tuo sito di una certa percentuale (Visitatori social del tuo sito web come mostrato in Google Analytics durante una campagna rispetto al periodo precedente)
  • Aumento del numero di follower sui social media del tuo marchio (aumento dei follower sugli account social della tua azienda durante la campagna)
  • Aumentare la visibilità del tuo marchio davanti a un determinato pubblico (maggiori menzioni del tuo marchio sul software di ascolto sociale o statistiche di coinvolgimento nella sezione analisi / approfondimenti dei social media)
  • Aumenta le vendite dei prodotti di una percentuale o importo prefissato (dati sulle vendite dei prodotti)
 

Come e dove trovare gli influenzatori

 
Come per il content marketing, il tuo pubblico non sta solo leggendo la tua storia. Hanno interessi correlati. Ad esempio, è probabile che il cliente di un’impresa di reclutamento sia interessato ad argomenti correlati come test psicometrici, tecniche di intervista, di bordo e così via. Pertanto qualcuno all’interno di questi campi è un potenziale influenzatore e cliente.
 
Trovare influencer che possono aiutarti ad attirare clienti significa che non stai necessariamente mirando ai tuoi concorrenti a scrivere di te e della tua attività.
Inizia a seguire questi autori sui social media. Ciò significa Facebook, Linkedin, Twitter, Instagram ecc. Il supporto è correlato alla tua attività o servizio, quindi non tutti saranno rilevanti. Ci saranno alcuni canali più pertinenti di altri (e forse non elencati qui), di cui sarai a conoscenza. Naturalmente, alcuni gruppi e persone che segui ti seguiranno.
 
Partecipa alle discussioni e fai domande nel tuo spazio multimediale. In questo modo inizierai a sentire la tua presenza sentita.
Dopo aver creato un piccolo seguito, contatta alcune persone che hai identificato come follower e coinvolgi. Ad esempio, commenta o pubblica sui social media qualcosa che ti è piaciuto in un articolo che hanno scritto, dando loro credito dove è dovuto. Probabilmente ricambieranno.
 
 

Se la cosa non funziona cosa fare?

 
Non farti risucchiare dalla trappola di pensare “maggiore è il numero di follower che hai, meglio è”. A seconda del settore, questo non è necessariamente il caso. Nel tempo dovrebbe esserci una tendenza al rialzo, ma passare da 100 a 2000 follower in 3-4 settimane suggerisce che qualcosa non va. Puoi garantire che la maggioranza non ti seguirà, né saranno probabilmente clienti.
 
Attenersi a una nicchia o nicchie correlate. Se il feed è troppo diluito con elementi non correlati, i messaggi inviati non sono coerenti. Questo confonde solo i tuoi follower e potenziali influencer, riducendo la probabilità di coinvolgerli.
 
Infine, divertiti con il tuo fidanzamento. Se non ti piace, non funzionerà mai. Quell’atteggiamento miserabile con cui si impegna qualcuno emette una cattiva atmosfera e inconsciamente viene raccolto. Il coinvolgimento dell’influencer sui social media non è uno sprint. È una maratona!

Quanto costa un influencer ?

La domanda è semplice, la risposta no. Perché il tariffario non è fisso: cambia in base al brand, alla campagna e a decine di altre variabili. Proviamo però a tracciare qualche paletto. Secondo alcune fonti, i piccoli (circa 100mila follower) guadagnano da 0 a 500 euro a collaborazione (e quindi lavorano anche accontentandosi degli omaggi); i medi (circa 500mila follower) da 500 a 5mila euro; i grandi (oltre un milione) non prendono neanche in considerazione un lavoro se il compenso non è di almeno 2.500 euro, ma possono strapparne anche 10mila.
 
Nel mondo della moda le tariffe sono in media più alte, ma gli ordini di grandezza sono gli stessi. Purché i follower siano reali, cosa che le agenzie verificano con appositi software. Cosa giustifica queste cifre? La precisione con cui si riesce a intercettare il target desiderato e l’efficacia della campagna: se scelti bene, gli influencer possono far aumentare in modo visibile e rapido gli acquisti online di ciò che pubblicizzano.
 
Ma, attenzione, nella maggior parte dei casi il selfie con il prodotto in mano non basta: oggi le aziende chiedono pacchetti di contenuti (ad esempio un post, una Storia Instagram e un video). E chi fa sul serio non paga a prestazione, ma assolda le web star per un certo lasso di tempo, chiedendo loro di fare storytelling di un prodotto.
 

Influencer famosi italiani

Si sente spesso parlare di loro in questo periodo: amati, odiati, osannati e criticati, personaggi che hanno trasformato i loro account social in strumenti di lavoro e di guadagno. Basta citare ad esempio :Chiara Ferragni, Favij, Clio Makeup, Rovazzi, CiccioGamer89…
 

In conclusione:

L’influencer marketing sta diventato sempre più popolare per i marchi su cui investire. Con l’ascesa del marketing passaparola e delle social proof, è un ottimo modo per connettersi con il pubblico, migliorare la consapevolezza del marchio e aumentare le conversioni. Identificando il tipo di influencer più adatto alla tua attività e sviluppando una strategia di marketing per influencer, migliorerai la tua copertura tra i potenziali clienti, ma questo richiede tempo.
Desideri ricevere ulteriori approfondimenti come questo?

Iscriviti alla nostra newsletter

I contenuti di questo articolo ti sono stati utili ? Lascia il tuo voto :)

Ti potrebbe interessare anche :

error: Il contenuto è protetto da copyright !!